benessere 3

L'albero di Natale

Scritto da
Valuta questo articolo
(1 Voto)

La tradizione dell'albero di Natale ha origini addirittura celtiche, in quanto veniva associato alla nascita del Bambin Gesù ed alle celebrazioni in uso per il solstizio d'inverno. Per il Cristianesimo invece l'abete è simbolo di Cristo e della Chiesa. Nella Bibbia, infatti, l'albero è presente in svariati punti e con significati differenti: si pensi all'Albero della Vita che sorge accanto all'Albero della Conoscenza del Bene e del Male, nel Paradiso Terrestre, in grado di salvare l'uomo dalla morte (Genesi 2.9), o ancora all'Albero della Croce (consistente nella raffigurazione della Croce come un albero) o infine all'albero di Jesse (Isaia 11,1-2), che rappresenta l'albero genealogico di Cristo, a partire da Jesse, padre del re Davide; nell'iconografia Jesse appare dormiente e dal suo fianco o dal suo dorso, nascerebbe uno schema arboreo, indicante la genealogia di Cristo trionfante.

In Italia la Regina

Margherita, nella seconda metà dell'800, fu la prima ad ornare un albero per il Natale al Quirinale e da qui poi si diffuse in tutto il nostro Paese. Oggi tale tradizione ha assunto un carattere notevolmente commerciale, soprattutto per gli addobbi. Si pensi alle sfere (più comunemente indicate come palline), la cui forma può essere anche a campanella, a pigna o ancora ai fiocchi di tessuto, ai festoni, ai fili di luci elettriche ed intermittenti. Sulla sommità di solito si appone il cosiddetto puntale dello stesso colore delle palline, a forma di stella, per ricordare la stella cometa. Sono maggiormente addobbati gli alberi artificiali, non soltanto di colore verde, ma anche bianco e di solito essi sono approntati il giorno 8 dicembre (Immacolata Concezione) e rimossi dopo l'Epifania. Tradizione vuole che ai piedi dell'albero siano man mano sistemati i doni che poi si apriranno il giorno di Natale. L'albero accanto al presepe è il simbolo più diffuso delle festività, anche per i cattolici.

Giovanni Paolo II diceva: "in inverno l'abete sempreverde diviene segno della vita che non muore".

Letto 161 volte
Altri alrticoli in questa categoria: « La corsa ai regali di Natale Il presepe »

Lascia un commento